STATUTO ASSOCIATIVO V.I.A

Art.1 – E’ costituita a Lecce una associazione denominata V.I.A – Viaggiatori Italiani Associati con sede in Roma, via F.Milizia, 1
Art.2 – L’ Associazione ha carattere culturale, è apolitica, non ha fini di lucro. essa si propone di favorire e promuovere la cultura del viaggio.
Art. 3 – L’Associazione potrà dare l sua collaborazione ad altri enti per lo sviluppo di iniziative che si inquadrino nei suoi fini. Essa dovrà comunque mantenere la più completa indipendenza nei confront degli organi di governo, delle aziende pubbliche e private e delle organizzazioni sindacali.
Art.4 – Gli organi dell’associazione sono: l’assemblea dei soci ed il consiglio direttivo.

I SOCI

Art. 5 – Possono far parte dell’associazione le persone fisiche e giuridiche che per la loro attività di lavoro o di studio condividono le finalità e sono interessate alle finalità dell’associazione. I soci sono tenuti al pagamento di una quota annuale di iscrizione all’associazione di euro 20.
Art.6 – I soci al versamento della quota di iscrizione divengono soci ordinari e possono usufruire dei servizi forniti dall’associazione quali: sconti sulla partecipazione alle iniziative programmate, comunicazione tempestiva di tutte le attività intraprese e qualunque altra attività svoltadall’associazione stessa.
Art.7 – Saranno esclusi dall’associazione i soci che non terranno comportamenti corretti o in contrasto con le finalità dell’associazione stessa.
Art.8 – I soci possono in ogni momento recedere dall’associazione con effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo, dandone previa comunicazione al consiglio direttivo.
Art.9 – I soci iscritti si impegnano a rispettare il presente Statuto. Si impegnano altresì a dare la loro collaborazione per il perseguimento dei fini dell’associazione stessa.

L’ASSEMBLEA DEI SOCI ED IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Art.10 – L’assemblea è costituita dai soci fondatori e dagli ordinari. Viene convocata dal consiglio direttivo. Spetta all’assemblea:
– fissare le direttive per l’attività dell’associazione;
– discutere relativamente ad ogni argomento e proposta avanzata dal consiglio.
L’assemblea è presieduta dal presidente dell’associazione.
Art.11 – Il consiglio direttivo è composto dai soci fondatori e dal presidente dell’associazione. Il presidente ed il segretario vengono eletti dal consiglio direttivo e durano in carica 5 anni. Il consiglio direttivo:
– decide sulle iniziative da assumere e sui criteri da seguire per il conseguimento e l’attuazione degli scopi dell’associazione;
– delibera sull’ammissione di nuovi soci e sull’eventuale esclusione di soci già iscritti;
– predispone il programma delle attività dell’associazione e ne cura la materiale organizzazione;
– elegge il presidente ed il segretario.

FINALITA’ DELL’ASSOCIAZIONE

Art.12 – L’intento specifico dell’associazione V.I.A. è quello di promuovere la conoscenza del territorio nazionale ed internazionale attraverso le seguenti finalità:
– promuovere un turismo più consapevole e maggiormente responsabile, seguendo i criteri promossi dalla Carta sul Turismo Responsabile dell’Associazione AITR ( associazione Italiana Turismo Responsabile): un turismo che rispettoso delle comuntà locali e che abbia un basso impatto ambientale;
– conoscere le culture dei paesi visitati in tutta la loro complessità, vivendole in prima persona, attraverso incontri con le popolazioni locali;
– assistere a spettacoli o rappresentazioni che siano espressione vera ed autentica del popolo ospitante;
– creare promuovere e diffondere idee di viaggio, inteso come strumeto di scoperta, educativo e di sviluppo: un modo per esplorare nuove idee conforntarsi con altre culture e realizzare nuove esperienze;
– sostenere un’attività turistica equa e non omologata, attiva e originale, che ricerchi, emozioni e condivida la cultura;
– diffondere l’educazione del viaggio, visitando paesi liberi e democratici , con l’esclusione dei paesi nei quali vigano dittature, leggi razziali e/o restrizioni della libertà dei popoli;
– promuovere la conoscenza e la comprensione internazionale, il rispetto della multiculturalità e delle diversità ed il diritto di tutti i popoli allo sviluppo;
-favorire l’incontro di persone che amano viaggiare e che riconoscono nel viaggio uno strumento di amicizia, di scambio e di solidarietà;
– favorire un vero rispetto delle diversità culturali ed una disponibilità di adattamento ad abitudini modi diversi dai propri;
– ridurre al minimo i danni dell’impatto socioculturale ed ambientale prodotto dal turismo di massa, privilegiando strutture e trasporti compatibili con l’ambiente ed in linea con la cultura del luogo, scegliendo partner locali che rispettino i principi del turismo equo e sostenibile;
– organizzare itierari con tempi che non obblighino alla fretta , e in cui le mete selezionate siano in numero limitato, e comunque evitando l’eccesso di organizzazione;
– avvalersi di guide locali che indichino quali siano i comportamenti localmente accettabili e facilitino l’integrazione dei viaggiatori con la gente del luogo;
– rispettare sempre e comunque usi, abitudini e tradizioni del paese visitato, anche se non condivisi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi