CAPODANNO 2018 – VIAGGIO IN PERSIA 27 DICEMBRE 2018

TOUR ALBANIA 2018 – Il meglio dell’Albania 28 SETTEMBRE 2018
18 Luglio 2018
VIAGGIO A NEW YORK 2019 – 6/12 MARZO 2019
5 Dicembre 2018

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO E I MODULI DI ISCRIZIONE >>


Un capodanno inusuale in terra di Persia: dall’antica Kerman all’elegante e raffinata Isfahan. E poi: Yazd, la città degli adoratori del fuoco;  le maestose rovine di Persepoli e Pasargade e Shiraz, terra di filosofi e poeti. Un’ esperienza che permetterà al viaggiatore non solo di capire la millenaria cultura di questo paese ma anche di entrare in contatto con il suo popolo, curioso e gentile. 

 

1° giorno,  27 Dicembre – ROMA – TEHRAN
Raduno dei Partecipanti  nei luoghi prestabiliti  e partenza  in bus privato  per  Roma Fiumicino. Volo diretto Alitalia con partenza  alle ore 18:00, cena a bordo.

 

2° giorno,  28 Dicembre  – TEHRAN
Arrivo a Tehran alle ore 1:20, disbrigo delle pratiche aeroportuali e trasferimento in hotel per pernottamento. Colazione in hotel.  In tarda  mattinata, inizio delle  visite alla città.  Soste  saranno effettuate  al  Museo   Archeologico  (Iran-e  Bastan),  una  efficace  galoppata   storica  attraverso  la millenaria storia  del paese  e al Museo del vetro  e della ceramica  che custodisce  raffinati ed antichi manufatti provenienti dalle diverse regioni del paese. Pensione completa

 

3° giorno,  29 Dicembre – TEHRAN – KERMAN
Colazione in hotel e continuazione  delle visite alla città con soste alla Moschea  dell’imam Khomeini e all’antico bazaar  della capitale dal quale ebbe inizio la rivoluzione iraniana. In seguito, visita al Museo dei gioielli, custodito  nel caveau  della Banca Melli, dove si potranno ammirare  il famoso  Trono del Pavone,  adornato da 26.733 pietre  preziose;  il Darya-ye Nur (un diamante  rosa da 182 carati) ed il mappamondo dei gioielli realizzato  con 51.366 pietre  preziose:  diamanti,  rubini, smeraldi,  ecc. Nel tardo pomeriggio, partenza  in aereo per Kerman. Pensione completa.

 

4° giorno,  30 Dicembre – KERMAN
Colazione  in  hotel   e  giornata   dedicata   alle  visite  di questa   antica  città  della  Via  della  Seta.  Effettueremo soste  alla cittadella  di Ryen e all’oasi di Mahan  dove si trova    un   bel   giardino   ed   il   Mausoleo    di   Shah Nematollah. Le visite proseguiranno in città,  con soste alla Moschea  del Venerdì; ai bagni Ganji Ali Khan e alla cupola Jabalieh. Pensione completa.

 

5°  giorno,  31  Dicembre – KERMAN   –  YAZD   (360  Km)
Colazione in hotel  e partenza  per  un’altra  città-oasi:  quella di Yazd, circondata  dal deserto e famosa  per  i suoi edifici particolari,  le sue Torri del Vento (chiamate Badgir) e la sua incredibile rete di canali (gli antichi “qanat”),  ancora  oggi utilizzati per incanalare  l’acqua proveniente dalle montagne.  Yazd è una delle mete più affascinanti del viaggio. In serata arrivo in hotel. Pensione completa. Cena tipica.

 

6° giorno, 1 Gennaio 2019 – Yazd
Colazione in hotel ed intera giornata dedicata  alle visite a Yazd. Visita alla Moschea  Jameh;  al Tempio  del  Fuoco;  al complesso  di Amir Chakhmagh, alla prigione  di Alessandro  e alle torri zoroastriane del Silenzio (dove venivano deposti  i defunti). Ricordiamo che la purezza degli elementi  è centrale  nella teorica  zoroastriana.  Infatti gli zoroastriani  non usano  né seppellire  i defunti  né tanto  meno  cremarli, per non contaminare terra  e aria; le salme  venivano esposte  nelle cosiddette “torri  del  silenzio” e  lasciate  in pasto  agli avvoltoi.  Questa  antica  pratica  oggi è  stata sostituita  con  l’uso di casse  in cemento   in cui vengono  rinchiusi i cadaveri.  Legato all’atto della purificazione e alla sua importanza  è l’elemento del fuoco che, sacro, arde  perennemente nei templi esistenti,  come nel tempio  di Yazd. In serata  rientro  in hotel e cena tipica per festeggiare  l’arrivo del Nuovo Anno. Pensione completa.

 

7° giorno, 2 Gennaio – YAZD  – ABARQU – SHIRAZ (450 Km)
Colazione in hotel Intera giornata  dedicata  al trasferimento a Shiraz. Lungo il trasferimento visita alla cittadina  di Abarqu che raggiunse il suo massimo  splendore  tra  il 1100 ed il 1400 come importante centro caravaniero.  Qui i viaggiatori possono vedere il “Sarv-e-Abarghoo”, il cipresso di Zoroastro, che si dice essere antico di oltre 4 mila anni. Pensione completa.

 

8° giorno, 3 Gennaio –  SHIRAZ – PERSEPOLI – SHIRAZ
Colazione  in  hotel   ed  escursione   per visita all’antica Persepoli, un gioiello archeologico  di  rara  bellezza.  Dai sovrani Achemenidi  la città di Susa era utilizzata come capitale invernale; Ectabana, come residenza estiva e Persepoli come la città simbolo della grandiosità  e della potenza  dell’impero. Qui si officiavano i riti per l’Anno Nuovo, qui i principi e i governanti  di tutte le province dell’impero venivano a rendere i loro omaggi al Re dei Re, ed è sempre qui che si scatenò  la violenza distruttrice  di Alessandro. Visita alla grandiosa terrazza edificata da Dario I; alla Scalinata e alla Porta di Serse; alla Sala dell’Apadana; ai palazzi; alla Sala delle Cento Colonne e alle tombe rupestri di Artaserse II e Artaserse III. Rientro a Shiraz, cena e pernottamento. Pensione completa.

 

9° giorno, 4 Gennaio  – SHIRAZ – PASARGADE – ISFAHAN
Colazione in hotel  e partenza  per Isfahan. Lungo il trasferimento visita a Pasargade,  città dell’antica Persia e dal 2004 parte del patrimonio  mondiale dell’UNESCO. Visita (dall’esterno) della Tomba di Ciro il Grande. La giornata si concluderà con l’arrivo ad Isfahan.). Pensione completa.

 

10°, 11° e 12° giorno 5, 6 e 7 Gennaio ISFAHAN
Colazioni   in   hotel   e   tre giornate    intere    dedicate  alla visita ad na  delle più belle città del Medio Oriente: Isfahan. Inizieremo le visite con la Piazza Maidan-i-Shah, sulla quale sorge la moschea dell’Imam, costruita nel 1612, e che rappresenta una delle più imponenti e compiute espressioni dell’arte safavide; e alla Moschea Majid-i- Shaikh-Lotfollah. Sempre sulla Piazza si eleva il padiglione Ali Qapu, una volta monumentale accesso ai palazzi reali. Questa è una delle più belle piazze del mondo ed una delle cose che affascina di più è come è “vissuta” dagli abitanti di Isfahan: nelle sue aiuole si siedono, al tramonto, le famiglie consumando veloci pic-nic; giovani coppie camminano spensierate; ed i fedeli, usciti dalla moschea, si confondono  con coloro che escono dal bazaar. Visita alla Moschea più antica della città, la Maji-i-Jami, o Moschea del Venerdì. Altre visite saranno effettuate al quartiere armeno che ospita la Cattedrale di Vank e al suo piccolo Museo. Anche il bazaar di Isfahan non potrà essere mancato: qui si trovano negozi di tappeti  e manufatti in kilim; argentieri; ceramisti e banchi di essenze e spezie. E naturalmente i suoi raffinati ed elefanti ponti ed il Palazzo delle 40 colonne (Chehel Sotun). In serata rientro in hotel, cena e pernottamento. Pensione completa.

 

13° giorno, 8 Gennaio – ISFAHAN- TEHERAN (440 Km)
Colazione in hotel e partenza  per il rientro a Teheran. Lungo il trasferimento, sosta a Qom, la seconda città santa del paese, dopo Mashad e visita (dall’esterno)  al santuario  di Fatemeh (visita da riconfermare sul posto) La seconda sosta sarà effettuata a  Kashan per visitare una delle sue antiche dimore. Le antiche case dei ricchi mercanti di Kashan sono meravigliose: decorate da “ricami in pietra” ed intarsi di pietre e specchi. Arrivo a Teheran e cena in ristorante. Dopo cena, trasferimento in aeroporto.

 

14° giorno, 9 Gennaio – ISFAHAN – ROMA
Di buon mattino, alle ore 04.15, rientro in Italia con volo diretto. L’arrivo è previsto per le ore 07.00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi