TOUR ALBANIA 2018 – Il meglio dell’Albania 28 SETTEMBRE 2018

TOUR BOTSWANA E CAPE TOWN – CASCATE VITTORIA DELTA DELL’OKAVANGO
27 Dicembre 2017
CAPODANNO 2018 – VIAGGIO IN PERSIA 27 DICEMBRE 2018
5 Settembre 2018

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO E I MODULI DI ISCRIZIONE >>


Il meglio dell’Albania
(9 giorni – 8 notti)

Il Classico tour “il meglio dell’Albania” è un viaggio assolutamente da fare quei visitatori che desiderino scoprire l’Albania in un breve lasso di tempo. Il tour offre una panoramica dettagliata sulla storia e presente dell’Albania, sui suoi costumi e le sue tradizioni. Esso tocca tutte le gemme del Paese dai siti antichi alle città, soffermandosi sugli edifici con maggiore rilevanza architettonica, compresi tre siti UNESCO dichiarati Patrimonio dell’umanità. Tutto ciò è realizzato con stile e con l’ausilio di guide preparate e appassionate.

 

1° Giorno: PORTO DI DURAZZO – TIRANA (50 km  ̴ 40 min di viaggio)
In mattinata incontro al Porto di Durazzo e trasferimento in citta per le visite di Durazzo: visiteremo l’Anfiteatro situato al centro della città moderna, e il museo archeologico che conserva manufatti rinvenuti nella città e nella sua periferia. Ci dirigiamo verso la capitale Tirana.  Iniziamo a esplorare la piazza Skanderbeg, dove si trovano la Torre dell’Orologio e il Palazzo della Cultura.  Check in al’hotel. Pranzo in un ristorante locale. Poi visiteremo il Museo Nazionale della Storia (situato nella piazza). In seguito faremo  una passeggiata lungo il viale “Heroes of the Nation” dove potrete vedere gli edifici del Ministero, la Piramide e la Residenza del Primo Ministro. Al termine della visita trasferimento presso l’hotel e sistemazione nelle camere riservate. Cena in un ristorante locale. Pernotamento a Capital Tirana Hotel 3* superiori.

 

2° Giorno: TIRANA – SCUTARI – TIRANA (190 km   ̴ 3.3 ore di viaggio)
Prima colazione e partenza per Scutari, la città più importante del nord Albania e antica capitale dell’Illiria nel III secolo a.C.  Visita al Castello di Rozafa, da dove si può ammirare un panorama spettacolare a 360 gradi. La fortezza deve il suo nome a una donna di nome Rozafa, che vi sarebbe stata murata, come sacrificio agli dei, per far sì che la costruzione durasse nel tempo. Secondo la leggenda Rozafa chiese che nelle pietre fossero praticati due fori per continuare ad allattare il suo bambino. Si procede con una passeggiata nella zona pedonale rinnovata di recente, in cui s’intrecciano architettura italiana e austriaca, testimonianza dei legami storici della città con questi due Paesi. Pranzo in un ristorante locale. Ritorniamo a Tirana per il pernottamento e cena. Capital Tirana Hotel 3* superiori.

 

3° Giorno: TIRANA – ARDENICA –  VALONA (165 km   ̴ 2.5 ore di viaggio)
Prima colazione e partenza per Valona. Durante il tragitto sosta al Monastero di Ardenica, la cui costruzione risale al Medioevo, come testimoniato dalla pietra posta all’entrata, databile al 1417. Si dice che Scanderbeg si sia sposato proprio nella piccola cappella di Ardenica. All’interno della chiesa si possono ancora oggi ammirare gli affreschi risalenti al 1743-1745, realizzati dai maestri albanesi Konstandin e Athanos Zografi e Konstandin Shpataraku. Proseguiremo per Valona, dove il primo Governo Albanese indipendente ebbe i suoi uffici e da dove fu proclamata l’indipendenza. Pranzo. Visita alla Moschea Muradie e al Museo dell’Indipendenza. Pomeriggio e serata libera. Cena in un ristorante locale. Pernottamento a Hotel Partner 4 * o similare.

 

4° Giorno: VALONA – SARANDA (130 km 3 ore di viaggio)
Dopo colazione partenza per Saranda attraverso la spettacolare Riviera albanese costellata di piccoli villaggi costieri con case in pietra, che guardano verso il Mar Ionio e alcune delle ultime spiagge incontaminate del Mediterraneo.

Scenari mozzafiato ci attendono al passo di Llogara – 1000 m sul livello del mare. Fermata a Himara per un rapido ristoro. Visita al forte di Ali Pasha a Porto Palermo. Arrivo a Saranda e pranzo in un ristorante locale. Check in al’hotel. Nel pomeriggio ci dirigiamo verso il Castello di Lëkurës che fu costruito da Solimano il Magnifico, nel 1537, per controllare la baia di Saranda, base di partenza per la conquista dell’antistante isola di Corfù. Posto fantastico per godere la vista dall’alto di Saranda o per prendere un caffe. Cena in un ristorante locale vicino al mare. Pernottamento a Saranda. Saranda International Hotel 3* superiori.

 

5° Giorno: SARANDA– BUTRINTO (patrimonio UNESCO) – SARANDA (55 km   ̴ 1.2 ore di viaggio)
Dopo la prima colazione e continuiamo oltre Saranda, per l’antica città di Butrinto, patrimonio dell’UNESCO e più importante scoperta archeologica in Albania. La leggenda associa la fondazione di questa città con i coloni troiani che fuggirono da Troia sotto la guida di Enea. In effetti, la città è stata colonizzata dai coloni greci ed è stata continuativamente abitata per secoli, formando strati archeologici di civiltà appartenute a varie epoche. Oltre alle splendide rovine antiche, ha il vantaggio aggiunto di essere situata su una bella penisola, ricca di flora e fauna. Dopo le visite ritorniamo a Ksamil per un pranzo di pesce.  Serata libera. Cena in un ristorante locale a Saranda. Pernottamento a Saranda International Hotel 3* superiori.

 

6° Giorno: SARANDA –BLUE EYE SPRING – ARGIROCASTRO ( UNESCO) (90 km 2.2 ore di viaggio)
Dopo la colazione, partenza per Gjirokastra, un altro sito UNESCO con un’architettura bella e molto particolare. Gjirokastra è una delle città più importanti dell’Albania meridionale, è stata dichiarata una “città museo”. È costruito sul pendio di una montagna ed è noto per le sue caratteristiche e strette strade lastricate in pietra. Le case di abitazione hanno la forma di torri medievali costituite da un complesso di edifici con architettura caratteristica. Visita la sorgente del Blue Eye, un meraviglioso sito naturale raggiungibile attraverso una breve passeggiata attraverso i boschi. Guidi a Gjirokastra per visitare il castello, che si erge come un balcone sulla città permettendo ai visitatori di avere una bellissima. Pranzo in un villaggio vicino con specialità locali come Byrek e formaggi. Ritorniamo a Gjirokastra per una visita del CastelloMuseo Etnografico, casa natale del ex dittatore comunista Enver Hoxha. Dopo la visita visiteremo una famiglia per prendere un caffe con loro. Il caffe e preparato e premuto in una pietra. Tempo libero per esplorare la città, le sue case caratteristiche, strade e negozi. Cena in hotel. Pernottamento a Hotel Bineri 3* superiori.

 

7° Giorno: ARGIROCASTRO (UNESCO)  – BERAT (160 km   ̴ 2.4 ore di viaggio)
Dopo la colazione si parte per Berat. Arrivo a Berat e check-in hotel. Continuiamo con la visita di Berat: Visita al castello di Berat e al Museo di Onufri. Berat è conosciuto come la “città delle mille finestre”, è classificata come città-museo e fa parte dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Il Castello di Berat è di particolare interesse, ci sono ancora persone che vivono tra le sue mura nelle loro case tradizionali, come hanno fatto i loro antenati per secoli. Pranzo in un ristorante dentro le mura del castello.

In passato, all’interno del castello c’erano oltre quaranta chiese, oggi ne rimangono solo sette, di cui una trasformata nel Museo Onufri. Onufri era un pittore albanese del XVI secolo, maestro d’icone sacre, che dipinse molte chiese ortodosse in Albania e Grecia. Pernottamento e cena a Berat. Hotel Mangalemi 3*+.

 

8° Giorno: BERAT (UNESCO) APOLLONIA – TIRANA (130 km   ̴ 2.5 ore di viaggio)
Prima colazione e partiremo per Tirana. Si prosegue per l’antica città di Apollonia – situata sulla famosa Via Egnatia – una delle più importanti città dell’Antica Roma. Grazie alla sua fama e importanza era conosciuta come Apollonia Prima, ovvero la più importante tra le sedici antiche città costruite in onore di Apollo. Fu qui che Giulio Cesare mandò suo nipote Augusto Ottaviano a studiare oratoria, testimonianza dell’importanza di questa città. Ci fermiamo a Durazzo per il pranzo in riva la mare. Serata libera. Cena in un ristorante locale. Pernottamento a Capital Tirana Hotel 3* superiori.

 

9° Giorno: TIRANA – KRUJA – PORTO DI DURAZZO (90 km  ̴ 1.30 ore di viaggio)
Prima colazione e tempo libero fino all check-out. Ci dirigiamo verso il parco nazionale di Dajti. Situato a poco più di 20 chilometri dal centro di Tirana, il Monte Dajti è una delle riserve montane più accessibili e caratteristiche non solo di Tirana, ma di tutto il territorio albanese. Ci vogliono solo 15 minuti per salire sulla montagna superiore di Tirana con la funivia. Tempo libero per un caffè. Al ritorno visita al Bunk’art 1. Bunk’Art o rifugio atomico, aperto recentemente, fatto costruire dall’ex dittatore Enver Hoxha come protezione per l’intero governo comunista, generali e membri del politburo in caso di attacco nucleare. I suoi quattro piani, enormi e dotati di tutte le comodità (esiste anche un teatro sotterraneo perfettamente attrezzato per circa 100 spettatori) offrono uno spaccato realistico e inquietante sul passato comunista dell’Albania e del suo ex dittatore.

Partenza per Kruja, simbolo della resistenza albanese contro i Turchi, con a capo Scanderbeg, l’eroe nazionale albanese che guadagnò il titolo di “Protettore della Cristianità” per aver bloccato l’invasione Turca dell’Europa occidentale per venticinque anni. Visita al vecchio Bazar dove i migliori souvenir fatti a mano possono essere acquistati. Pranzo prima delle visite in un ristorante locale. Tempo a disposizione per esplorare la città fino all’ora del trasferimento in porto per il rientro in Italia. Fine del nostro servizio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi